BALDUCCI: quando le scarpe fanno la differenza


Le scarpe, migliori amiche di ogni donna, sono ancora più importanti per i bambini e oggi sono le protagoniste di questo look.


Lo sviluppo motorio di un bambino rappresenta una fase molto importante nel percorso di crescita, in genere va dai 10 ai 24 mesi, quindi in questo arco di tempo (e non solo, anche oltre) un occhio di riguardo deve cadere sulla scelta della calzatura.

Le scarpe primi passi devono rispondere ad alcune caratteristiche:
  • La suola deve essere in materiale naturale (da sempre la più usata è la pelle), deve essere flessibile per favorire un corretto movimento del piede e deve avere un giusto tacco per evitare il sovraccarico della colonna vertebrale.
  • La parte posteriore deve essere dell'altezza giusta per sorreggere la caviglia.
  • La parte anteriore deve essere morbida.

Quindi non devono essere piatte, non devono essere troppo basse troppo alte, basse non consentono di tenere fermo il tallone, alte non possono essere sostenuta dal bambino. Purtroppo le scarpe sportive non rispondono a queste esigenze.

Nella ricerca, quindi, più che la marca guarderei la forma - anche se nella mia esperienza non ne ho mai viste di scarpe con la forma e senza marca, ma tentar non nuoce. Del resto la tradizione popolare dice "vestiti usati ma scarpe nuove" nel senso che si può risparmiare su tutto ma non su le scarpe.

Il look che vi mostro ne è la prova: pratico e comodo (come piace a noi), simpatico e trendy, soprattutto low-cost, caratterizzato da una felpa color burgundy con in rilievo un cagnolino (un evergreen di H&M da 9,99 euro), gonna in jeans (che avete visto un milione di volte) e un paio di sneakers Balducci, il cui nome in fatto di calzature per bambini non ha bisogno di presentazioni.


H&M Sweater
Chicco Denim Skirt
H&M Collant
Balducci Shoes




Noi (cioè io) continueremo per questa strada nella scelta delle scarpe, almeno fino a 3 anni.







mamma che fashion

Gli outfit della pupa sono diventati la mia ossessione.

Nessun commento:

Posta un commento