Lo Spannolinamento e la Primavera

L'asilo nido è una grande risorsa per le mamme, perché finalmente dopo mesi o anni in cui le scelte da fare in merito alle faccende del bambino non sono più imputate al caso o all'istinto materno, c'è veramente un confronto, con le educatrici. Queste hanno anni di esperienza e soprattutto ogni giorno sono a contatto con tanti bambini, diversi.


LO SPANNOLINAMENTO E LA PRIMAVERA

Quando mi hanno accennato allo spannolinamento e ai pannolini mutandina, ho pensato stessero un po' correndo, la pupa non aveva compiuto neanche 2 anni. C'era stato un episodio in un negozio di puericultura, aveva insistito perché le comprassi il vasino, ma avevo pensato che lo avesse scambiato per un giocattolo, si sa i bambini preferiscono giocare con cose che non rientrano necessariamente nella categoria dei giochi.

Dopo diversi ammonimenti, ho dovuto cedere, ho acquistato il necessario per l'impresa. La pupa, in effetti, è partita bene, poche volte se l'è fatta addosso, poi dopo circa 10 giorni, il baratro, non ne vuole più sapere. Un trauma, una paura, non so.

Era meglio aspettare la primavera!

L'aria fresca, i primi tepori del sole, la voglia di libertà e di guardare le cose con una prospettiva diversa avrebbero reso la faccenda più semplice. I colori e gli odori che essa porta fanno pensare a nuovi inizi, nuove speranze, nuove aspettative, quella voglia di novità che è nell'aria. 

Perché non iniziare proprio dalle novità nel guardaroba?

Senza pensare alle nuove tendenze e ai must have della prossima stagione, mi sono fatta ispirare dai desideri che la stagione dei risvegli riserva, non sarà avanguardia, ma sicuramente sa di primavera.

Gonna Catimini con stampa floreale in viscosa, tank top Petit Bateau blu con dettaglio del fiocco, giacca Il Gugo con lustrini e fiocco, babies Dolce&Gabbana in vernice rosa e frontino Gucci con orecchie.







Aspettare in questo modo la primavera, rende l'attesa più piacevole.





mamma che fashion

Gli outfit della pupa sono diventati la mia ossessione.

Nessun commento:

Posta un commento