Perchè scegliere una casa per le vacanze con i bambini


Maggio, alle porte, segna ufficialmente l'inizio della stagione balneare, e l'idea delle vacanze estive comincia a materializzarsi nei pensieri di molti.
Mete, partenze, prenotazioni divengono all'ordine del giorno. Per me vacanza è sinonimo di mare.

Prima di avere figli pensare alle vacanze significava prenotare volo e albergo e via in due, alla conquista del mondo. Qualunque fosse la meta, inutile pensare ad un'alternativa ai mq della camera di un hotel, perché un dettaglio effimero dinanzi alle aspettative che il viaggio offriva.

Quando hai dei figli, tutto cambia.

Noi, io e marito, abbiamo cominciato a pensare alle case vacanza in occasione della prima estate della pupa, aveva 8 mesi. Ecco a quell'età aveva già raggiunto piccole conquiste, ma comunque aveva bisogno della sua routine, dalle pappe ai vari riposini diurni. Allora la soluzione della casa vacanza ci è sembrata la più adatta. E così è stato, anche se ammetto che non è stata proprio una vacanza, ma un proiettarsi fisicamente in un altro posto con le stesse abitudini di casa tua. Solo con una vista migliore.

Questo cambio di residenza temporaneo mi è servito per avere una prospettiva diversa sul da farsi nel gestire la pupa. Ricordo che allora, data l'iperattività della bimba, non riuscivo ancora ad organizzarmi su come fare alcune cose con lei sveglia, che voleva sempre stare in braccio.

Vuoi che la disposizione della casa vacanza sia diversa dalla tua, vuoi che gli spazi siano organizzati differentemente, aguzzi l'ingegno e trovi soluzioni nuove. Se aggiungi che tutta l'artiglieria pesante della pupa (seggiolone, tappetino, box, palestrina, giocattoli, fasciatoio) sono rimasti nella tua casa lontani km, le idee e soluzioni che ti vengono in mente sono così semplici che nella tua ordinaria ed usuale routine mai ti sarebbero venute in mente. 

Così ritorni dalla tua vacanza, più stanca di prima, perché con un bambino di 8 mesi non puoi mica rilassarti, ma arricchita di nuove valide soluzioni per intrattenere la pupa nei mesi autunnali.













PERCHÈ SCEGLIERE UNA CASA PER LE VACANZE CON I BAMBINI

In seguito, dopo aver trascorso un solo weekend in hotel in tre, è stato chiaro per tutti (soprattutto per me che continuavo ad avere qualche remora) che la soluzione casa vacanza fosse la migliore per noi. Quando i bambini crescono acquistano autonomia, ma diventano più esigenti e allora la casa per le vacanze può essere una salvezza. Analizzando i pro e contro, scegliere una casa per le vacanze familiari è l'ideale, certo l'occhio vuole la sua parte (vedi foto).

PRO 
  1. Gli spazi ampi. 70/80 mq sono abbastanza per vivere pacificamente in tre o più.
  2. Il benessere della famiglia. Del marito, che è claustrofobico per certi versi, la mia per non dover pensare oltre a quelli della pupa, anche ai capricci del marito e della pupa che è libera di girovagare negli spazi interni ed esterni (lei non si stanca mai neanche al mare).
  3. La coppia. Bere qualche bicchiere di vino sulla terrazza vista mare o in giardino al chiaro di luna, chiacchierare come due adolescenti ubriachi mentre la pupa è nel mondo dei sogni riaffiora vecchi sentimenti.
  4. Il tempo per se. Il tempo per me raddoppia. Uno perché i diversivi che tengono impegnata la pupa sono nuovi ed allettanti, prima che si annoi alla scoperta della nuova casa c'è tempo per prendersi cura del corpo dalla testa ai piedi. Due perché  in vacanza il marito si proietta sui i fornelli e prima che memorizzi la posizione degli utensili da cucina e cominci a capire come muoversi, posso dedicarmi alla lettura di un buon libro o intrattenermi con una rivista di moda.
  5. Il portafoglio. Se la famiglia è numerosa, sicuramente si vede un risparmio rispetto ad altre soluzioni.

CONTRO 
  1. La gestione della casa. Tocca pulire, riordinare, rassettare, gestire una casa anche se non è la tua. Delle pulizie se ne può fare a meno, tanto quelle finali sono incluse nel prezzo, ma quando si tratta di igiene meglio non rischiare di prendere l'epatite. Di ordinare e rassettare ci si può arrangiare.
  2. La gestione della cucina. Per quanto ci sia la pizza, il pesce fresco dei ristoranti locali, lo slow food dell'intero quartiere, capita di dover cucinare, di conseguenza fare i piatti e anche la spesa.


A partire dai prossimi giorni andrò in modalità prenotazione, su homeway ci sono soluzioni che accontentano davvero tutti, dalla scelta della destinazione alla struttura della casa vacanza. Quest'anno, per non farci mancare niente, ho idea di una soluzione con piscina o spiaggia privata, chissà che sia la volta buona che riesco a prendere il sole in una posizione consona all'impresa.




Immagini tratte da homeway




Concetta

mamma che fashion

Gli outfit della pupa sono diventati la mia ossessione.

21 commenti:

Paola Agostini ha detto...

Concetta, che bel post!
Io amo gli hotel... non c'è nulla da fare! ahahah

Bacio
Paola
http://www.sissiworld.net/

mamma che fashion ha detto...

@Paola Agostini
Paola, ma grazie!!!

skin-ny-cature ha detto...

Great post dear and nice tipps. Love your blog
lena
http://skinnycature.com/easy-breezy-and-sail-away/

Bellezzapourfemme Marzia ha detto...

grazie per averci dato i pro e i contro di questa scelta
Kisses darling
Bellezza pour femme - fashion blog di Marzia Amaranto

Paola Lauretano ha detto...

Io non potrei farcela con tre... meglio un albergo!!!!
Kisses, Paola.

Expressyourself

My Facebook

the italian glam ha detto...

i pro penso che siano quelli che alla fine contano...
grazie per i consigli, Concetta
http://www.theitalianglam.com/

roberta saba ha detto...

Conosco homeway e anch'io lo uso spesso, ci sono ottime offerte per tutte le esigenze
Don't Call Me Fashion Blogger
Facebook
Bloglovin'

Lalu ha detto...

Ecco...hai ragione!pensa noi in montagna in albergo con Lorenzo di 5 mesi...tragedia!!siamo tornati distrutti. Gli anni successivi abbiamo scelto dei villaggi e trovo che con i bimbi sia la soluzione migliore insieme alla casa..
Lalu
Www.ilquadernodilalu.it

elisa bellino ha detto...

Io sono sempre andata in casa vacanza con la famiglia!E' l'ideale...
bacioni
www.theladycracy.it

angelichic ha detto...

Ottime offerte per qualsiasi esigenza!

angelichic ha detto...

Ottimi consigli!

Maggie Dallospedale ha detto...

Questi sono consigli preziosi. mi salvo il post tesoro
un bacione
Maggie D.
Fashion Blog Maggie Dallospedale fashion diary

MARTA BARDELLI ha detto...

Che favola queste case….ottima idea!!!!
Baci baci

www.lagattarosablog.it

Eleonora Marini ha detto...

Anche senza figli la casa è decisamente più comoda e ti consente molta libertà!
Queste case poi sono una favola!!

The Princess Vanilla

wu jing Blogger ha detto...

Voglio avere un viaggio per rilassarsi la mia mente

Coco www.missydresses.it

Iolanda Corio ha detto...

Ottimi consigli!
io prediligo la casa in generale, sei meno vincolato dagli orari, salvo che tu non sia in un villaggio di quelli super organizzati!
bacioni
www.theshadeoffashion.com

Silvia Negretti ha detto...

Anche i miei prendevano la casa quando io e mio fratello eravamo piccoli, per chi ha bimbi è senza dubbio la soluzione migliore! :D
Baci!
S
http://s-fashion-avenue.blogspot.it

Alessandra Heidelberg ha detto...

ottimi consigli, anche i miei quando io e mio fratello eravamo piccoli sceglievano le case vacanze
www.alessandrastyle.com

Elena Dal Maso ha detto...

St ancora ridendo, io ho tre figli dai 9 ai quasi 3 anni... Andiamo solo in casa vacanza per tutte le ragioni che hai così ben descritto. Chiaro, poi torno al lavoro distrutta... :)
Mi guardo il sito, ho bisogno di idee...


xoxo
www.bellezzefelici.blogspot.com

Dania ha detto...

Va beh, quindi io sono ufficialmente autorizzata ad andare in albergo allora!
Baci

www.angelswearheels.com

Madeleine H ha detto...

Non immagini quanto sia utile per me questo tuo post, visto che questa è la prima estate che passerò con la mia piccola!!!

Grazie, un bacio
Madeleine

www.chezmadeleine.it

Posta un commento